lunedì 13 gennaio 2020

L'anno nuovo come sarà?

Archiviate le vacanze e le festività natalizie, ripresa l'attività lavorativa ricomincia anche il nostro impegno civico.
Prima di concentrarci su singole iniziative è inevitabile fare qualche riflessione più generale.
L'agenda della Giunta Comunale per il 2020 vede altre promesse elettorali del Sindaco non mantenute oltre alla cancellazione della nuova scuola di San Martino. In particolare:
Þ   il contenimento della pressione fiscale. Con il bilancio 2020 la Giunta introduce il pagamento dell'addizionale comunale IRPEF anche per i bareggesi che ne erano in precedenza esentati in quanto possessori di redditi tra i 10.000 e i 15.000 euro annui
Þ   la sistemazione dei parchi. Al parco 8 marzo e al parco Gandhi mancano, dalla primavera scorsa, alcune altalene e alcuni giochi sono da riparare o sostituire, così come in altri parchi. Lo stanziamento a bilancio di 160.000€ per la manutenzione straordinaria dei parchi è previsto ma solo nel 2022! Il parco 8 marzo rimarrà abbandonato a se stesso anche quest'anno?
Ci chiediamo poi se possiamo ragionevolmente sperare che la Giunta sia in grado di progettare una piscina visto che in tutto il 2019, pur avendo a disposizione 2 milioni di euro di avanzo di bilancio, non ha asfaltato nemmeno una strada.
Sul potenziamento dell'illuminazione pubblica la Giunta a dicembre 2018 ha annullato gli atti della Giunta precedente e sta ancora studiando il da farsi: speriamo che il 2020 sia l'anno in cui questo progetto vedrà la luce!
Altro tema importante nel nuovo anno è il territorio. Sulle aree dismesse dell'ex Sapla ed ex Alma sono stati presentati progetti di riqualificazione e la maggioranza dei cittadini che hanno partecipato al nostro sondaggio (oltre 170) chiede di cogliere l'occasione per investire su impianti sportivi e di aggregazione per giovani. Abbiamo trasferito alla Giunta questa esigenza: speriamo venga considerata.
Insomma, anche "quest'anno sarà come gli uomini lo faranno" come dice Gianni Rodari, di cui ricorre il centenario della nascita nel 2020.
La nostra azione per continuare a informare i bareggesi su ciò che accade nel nostro Comune non mancherà, così come quella di opposizione propositiva nei confronti della Giunta (come già avvenuto sulle aree dismesse) e di vigilanza sul suo operato.
Ci auguriamo di veder concretizzato nel 2020 il Consiglio comunale dei Ragazzi che seppur non presente nel programma elettorale del Sindaco è stato poi considerato a seguito di nostra proposta.
Buon anno a tutti e a presto con i prossimi aggiornamenti!


Monica Gibillini, Max Ravelli, Matteo Calati e Gianluca Grassi
 

mercoledì 11 dicembre 2019

Opere pubbliche 2020 - 2022: cosa ne pensi?

Il percorso per l'approvazione del bilancio di previsione 2020 è in corso, la Giunta Colombo intende approvarlo nel Consiglio comunale del 19 dicembre.
Abbiamo presentato diversi emendamenti sulla proposta di bilancio della Giunta, tra questi alcuni riguardano il Piano delle opere pubbliche sul quale si possono presentare al Comune, fino a lunedì 16 dicembre, osservazioni da parte di cittadini, associazioni e imprese (vedi volantino).

Con le nostre osservazioni chiediamo di integrare il Piano delle opere 2020-2022 con i seguenti interventi:
·      anno 2020 - prevedere 200.000€ di asfaltature stradali usando l'avanzo di amministrazione non vincolato che ha una disponibilità di oltre 2 milioni di euro. Le asfaltature stradali che la Giunta ha in programma per il 2020 sono, infatti, solo quelle rinviate dall'anno 2019, mentre ci sono strade come per esempio via Madonna Pellegrina e via Gallina che necessitano di essere sistemate. Nella nostra osservazione lasciamo comunque alla Giunta la scelta delle strade ulteriori, rispetto a quelle già previste dal 2019, su cui intervenire
·      anno 2021 - realizzare della pista ciclo pedonale in via De Gasperi per 131.000€ già progettata dalla Giunta nel 2018 ma non prevista nel Piano delle opere pubbliche, finanziandola con l'avanzo di amministrazione
·      anno 2022 - integrare la pista ciclabile tra le vie Cusago, Cascina Figina e Piave prevista dalla Giunta con quanto già definito nella convenzione sulla cava del 2017: pista ciclopedonale lungo la via Cusago (fra la rotonda della Cascina Bergamina e l'alzaia del canale scolmatore) e con uno stanziamento a carico del cavatore di 40.000€
·      anni 2021 e 2022 integrare le risorse per le asfaltature di 200.000€ con risorse a carico del cavatore così come prevede la convenzione sulla cava.

«Con i nostri emendamenti - commenta Stefano Capitanio della Lista Civica Bareggio 2013 e già membro della Commissione per le attività estrattive - vogliamo richiamare l'attenzione sulle entrate messe a disposizione dalla convenzione cava per le spese per investimenti visto che le attività di escavazione sono ricominciate nel 2019. É importante monitorare questo tipo di attività sul nostro territorio».

«La possibilità di usare l'avanzo di amministrazione libero per le spese per investimenti - commenta il Consigliere comunale della Lista civica Bareggio 2013, Monica Gibillini - senza più i vincoli che la limitavano fino a ottobre 2018, va colta per migliorare la situazione delle nostre infrastrutture e per contenere la contrazione di mutui che andrebbero a gravare sulla spesa corrente del bilancio per pagare le rate del mutuo».

giovedì 21 novembre 2019

25 Novembre: facciamo squadra per dire no alla violenza contro le donne!

Quest'anno ricorre il 20° anniversario dell'istituzione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne da parte dell'Organizzazione delle Nazioni Unite.

«Un fenomeno di fronte al quale non si può e non si deve rimanere indifferenti - commentano Valentina Malini e Sara Galli della Lista civica Bareggio 2013 - purtroppo anche per il continuo aumento dei casi di femminicidio che ha portato alla modifica del Codice Penale, in particolare per i maltrattamenti in famiglia, le minacce, gli atti persecutori, la violenza sessuale e altri, cioè per quei delitti che comportano già un’offesa alla “donna in quanto tale”.
Mancano, invece, ancora i decreti attuativi per consentire agli orfani di femminicidio di beneficiare del fondo previsto da una legge del 2018».
«Quanto accaduto di recente, non lontano, da dove abitiamo - commentano Barbara Pinzan e Elena Oldani del Comitato Bareggio 2013 - alla campionessa di pallavolo di Busto Arsizio vittima di uno stalker ci ha fatto riflettere su come all'interno della comunità ci sono "gli anticorpi" per aiutare le donne a difendersi.  Allenatori, dirigenti e compagne di squadra della campionessa diventano guardie del corpo improvvisate, imparano l'arte della marcatura discreta, in attesa che la polizia trovi il modo di schiacciare la palla a terra e arrestare lo stalker come dice il giornalista Massimo Gramellini ne Il caffè del 25 settembre su “Il Corriere della Sera”».
«Abbiamo così pensato - commentano Patrizia Chiruzzi e Monica Gibillini della Lista Civica Bareggio2013 - di riproporre il gesto simbolico della distribuzione della spilla con il fiocco bianco, uno dei segni di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, attraverso alcuni commercianti, nonché a consegnarla direttamente ad alcune atlete della pallavolo e del calcio femminile che nei giorni tra il 22 e il 25 novembre giocano o si allenano sui campi di Bareggio proprio per richiamare l'attenzione sul fenomeno, ma anche sull'importanza di unire le forze della nostra comunità per dire no alla violenza sulle donne».
Le spille sono realizzate dalla Cooperativa Alice, nata nella Casa Circondariale di S. Vittore per supportare nei percorsi di re-inserimento sociale le donne in difficoltà attraverso il lavoro (l'arte della sartoria italiana) per riportare al posto giusto persone, valori, ruoli e relazioni.

giovedì 7 novembre 2019

Strade: ritardi sulle asfaltature in Via Manzoni e Piave. Urgente intervenire in via Tiziano!

Tra i progetti sulle asfaltature stradali approvati dalla Giunta Colombo il 14 ottobre ci sono, finalmente, anche quelli riferiti a via Manzoni e via Piave nonostante le risorse a bilancio per queste siano state stanziate a dicembre dello scorso anno.

I progetti per queste due vie ora vedono però un dimezzamento delle risorse dedicate rispetto a quanto previsto a dicembre 2018. In particolare, le risorse destinate passano complessivamente da 238.000€ a 118.000€:
  • per via Manzoni si passa da 63.000€ a 40.813€. L’intervento progettato riguarda tutto il tratto tra via Roma e via Dante Alighieri compresi i marciapiedi, mentre sul resto della sede stradale e dei marciapiedi in modo parziale; per la sede stradale solo la corsia di marcia verso via Matteotti e per i marciapiedi il lato dei civici dispari.
  • per via Piave di passa da 175.000€ a 79.884€. Gli interventi su questa strada a dicembre erano stati previsti per il tratto tra via Vivaldi e il canale scolmatore, mentre successivamente è stato tolta la parte di via compresa tra via Vivaldi e via Scarlatti.

«Oltre al ritardo su via Manzoni e via Piave è da rilevare come la Giunta Colombo – commenta Max Ravelli della Lista Civica Bareggio 2013 – a luglio quando ha deciso il senso unico in via Matteotti non si sia preoccupata dei suoi effetti: per esempio della riasfaltatura di via Tiziano prima della stagione invernale nonostante l’aggravio di traffico della via: i residenti di via Giotto per andare sulla Statale dovrebbero passare da via Tiziano, è il percorso più breve».

«Viste le enormi buche su via Tiziano – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – è auspicabile che la Giunta Comunale intervenga utilizzando asfalto a freddo quanto meno per tamponare la situazione coprendo le buche, in attesa della sua riasfaltatura progettata di recente dalla Giunta per la primavera prossima.
Speriamo, inoltre, che la Giunta inserisca nel Piano delle opere pubbliche per l’anno 2020, le asfaltature su via I maggio (come già chiesto da diversi residenti), visto l’intensificarsi del traffico per il senso unico in via Matteotti e la restante parte di via Madonna Pellegrina: il progetto approvato prevede in primavera l’intervento solo sul tratto tra via Roma e via Madonna Pellegrina.
Da ottobre 2018 non c’è più, infatti, il vincolo nell’utilizzo degli avanzi del bilancio comunale, pertanto non si può dire che i soldi non ci sono».

giovedì 31 ottobre 2019

Via Giotto, Buonarroti e Tiziano: in arrivo una nuova viabilità decisa dalla Giunta Colombo. Sarà quella giusta?

Con il senso unico in via Matteotti – dal civico 142 all’incrocio con via Girotti in direzione del centro cittadino – attivo dai primi di settembre, i residenti di via Giotto si sono visti allungare il percorso per accedere alla ex Statale n. 11 (ex SS11). Se, infatti, fino ad agosto i residenti della via potevano andare in via Matteotti e poi direttamente sulla ex SS11, ora devono andare in via Matteotti, poi in via Buonarroti, Tiziano e Primo Maggio e dunque, finalmente, arrivano sulla ex SS11.
Peraltro, via Tiziano è un vero “gruviera”, piena di buche (vedi foto allegata), la sua asfaltatura è programmata soltanto per la primavera prossima, pertanto molte persone da via Giotto evitano di passarci, perciò escono su via Matteotti, percorrono poi via Girotti, tutta la Primo Maggio e arrivano sulla ex Statale.

Il 21 settembre abbiamo pertanto presentato, tramite il Consigliere comunale che ci rappresenta, Monica Gibillini, una mozione per impegnare Sindaco e Giunta a rivedere la viabilità nelle vie perpendicolari alla Matteotti: via Giotto, Buonarroti e Tiziano.

Il 28 ottobre la mozione è stata finalmente discussa in Consiglio comunale e nel frattempo in Comune è arrivata la petizione di oltre 40 residenti di via Giotto che chiedono di accedere al parcheggio di via Primo Maggio/Giotto, per raggiungere più in fretta la ex SS11.  
-        da via Matteotti si potrà entrare in via Giotto e per arrivare sulla ex Statale n. 11 bisognerà passare da via Buonarroti e via Primo Maggio
-        via Tiziano che ora è a doppio senso, diventerà a senso unico verso via Matteotti, perciò chi abita per entrarci dovrà passare da via Girotti, Primo Maggio quando arriva da centro del paese oppure da via Primo Maggio. Per entrare quando arriva dalla ex SS11 potrà in alternativa passare da via Matteotti, poi via Giotto, Buonarroti e Primo Maggio oppure passare da via Primo Maggio.

«È evidente – commenta Stefano Capitanio della Lista Civica Bareggio 2013 – da quanto affermato dalla maggioranza in Consiglio Comunale che il senso unico in via Matteotti è stato pensato e realizzato senza considerare gli effetti sulle vie limitrofe come la Giotto, la Buonarroti e la Tiziano. Pertanto, la nostra mozione ha raggiunto l’obiettivo di ampliare lo sguardo della maggioranza che sostiene il Sindaco Colombo oltre la via Matteotti nonostante il voto contrario alla mozione da parte della maggioranza stessa».

«C’è da verificare se – commenta Max Ravelli della Lista Civica Bareggio 2013 – la scelta della Giunta su via Giotto, Buonarroti e Tiziano è quella ottimale. Per questo stiamo informando i residenti, così che possano esprimersi prima che la Giunta decida così come è stato fatto per via Matteotti».

«La maggioranza si è preoccupata di riferire in Consiglio – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – il numero medio delle autovetture che percorrono via Matteotti, dopo l’introduzione del senso unico: una media di 4.000 al giorno. Alla mia domanda, ripetuta più volte, di conoscere la media delle auto che passano in via Primo Maggio non è stata data risposta purtroppo, aspetto ancora di conoscere questo dato.
Inoltre, è da rilevare che il Piano del Traffico nel caso delle vie Giotto, Buonarroti e Tiziano viene applicato, a differenza delle vie Matteotti e S. Pietro. Le soluzioni per agevolare l’accesso dei residenti di via Giotto alla ex Statale potevano, infatti, essere anche altre, come per esempio quella proposta con la petizione dei residenti senza cambiare il senso unico di via Buonarroti e senza introdurre quello in via Tiziano.
L’auspicio è che la Giunta valuti eventuali osservazioni dei residenti qualora ci siano.
Per il resto delle vie del paese sarà interessante conoscere la proposta di revisione del Piano del Traffico che la Giunta ha programmato per dicembre prossimo».